FLOWER HOUSE
08 giugno 2015
Foto: Heather Saunders

Prendi una casa abbandonata nella suburbia di Detroit, che è la città più "nera" fuori dell'Africa. È anche la più violenta: con 700 omicidi all' anno. Droghe, disoccupazione e maternità precoci crescono generazioni sempre più alienate di potenziali delinquenti. Detroit è sempre più un pezzo di Terzo Mondo nel cuore degli USA. In questa situazione sicuramente di forte impatto, Lisa Waud inizia a riempire di fiori e piante la prima delle 16 stanze della casa, con fiori ed arbusti della flora americana. Un segnale di rinascita, un segnale di pace e di forte impatto emotivo, un gesto politico. Questa azione darà alla casa una nuova "linfa”, infatti è un progetto in essere che dovrebbe concludersi nell’ottobre 2015. Sono stati utilizzati per ora, nella preview fatta in maggio, circa 4mila tra fiori e piante, che andranno a sommarsi ad altre migliaia quando tutte le 16 stanze saranno completate da un team di flower designer e artisti! Il progetto " Flower House” parte da un idea di Lisa Waud, (stanno cercando fondi sul sito https://www.indiegogo.com/) e nella sua evoluzione dovrà diventare l’epicentro della vita del quartiere,  punto d’incontro della comunità  e centro di pulsioni creative . 


Scritto da: Ikos Staff 
CONDIVIDI:
COMMENTI:
Lascia un Commento
Effettua la Login per scrivere un commento
Login
Non sei ancora un utente registrato?
ARTICOLI CORRELATI